Un elenco

Un elenco chiaro, le voci principali.

Dovrà essere tutto evidente al primo sguardo.
Helvetica va bene ma non nero, meglio un grigio, non troppo chiaro.

Chiaro dovrà essere il fatto che sono questi i motivi per cui oggi non mi trovi.
Erano scritti negli abbracci senza gravità, nelle paure delle tenerezze, nelle parole tangenti e calcolate.

Ora rimane un elenco che non rimetterà in ordine le cose e non funzionerà come promemoria in qualche rivendita di nuovi tentativi.

Andrea Ferrato