Non dirlo! | Claudia Vanti

La lista delle frasi da non dire mai a uno stilista o a qualsiasi altra specie di creativo è lunga, ma in fondo semplice, di buon senso:

  • Questo lo avrei saputo disegnare anch’io
  • La mia sarta lo avrebbe fatto meglio
  • Sì ma tu non lavori veramente, lo fai per divertimento (NB: anche, per fortuna)
  • Ne ho visto uno uguale su una bancarella
  • Ma quando le pensi certe cose? La notte?
  • Con questo non ci puoi andare a fare la spesa/ prendere l’autobus
  • Ma chi se li mette certi vestiti? Non le persone reali
  • È solo questione di fortuna
  • Come mai costa così tanto?
  • Bello sì, ma come si infila?
  • Faresti meglio a disegnare vestiti per le persone “normali”
  • E la più temuta:
  • Cosa va quest’anno?
    (E che ne so?! Siamo nell’era della frammentazione, anche degli stili, figuriamoci)

Ma vorrei aggiornare il catalogo della suscettibilità con qualcosa di molto recente e personale:

  • Ok, hai il braccio ingessato, non puoi disegnare a mano libera, ma puoi farlo con il computer (certo, come no, per telecinesi).

Spoiler: l’alfabetizzazione digitale è ancora molto lontana da raggiungere.
Tanti cari auguri a chi dovrà farci progredire.

Claudia Vanti