La parola “corpo” e il futuro degli altri

Corpo non è mai stata una parola facile perché impone uno spazio definito con delle regole già scritte che è meglio rispettare,
anche se lo si fa per non venire riconosciuti.

Se non ti insegnano il piacere del corpo, nel suo esserci e basta, devi costruire un sistema per difenderti dalla semplicità che ti sfugge,
e che sfugge,
e quindi ecco che i corpi non si incontrano ma si guardano.

Riscopri il corpo quando perdi la sua presenza e allora diventa senza peso;
non lo togli,
te lo lasci togliere il peso.

Andrea Ferrato