Il senso della direzione | Andrea Ferrato

Senza sapere di te, di come potrebbe diventare.
Forti del bisogno, mancanti della definizione di un livello.

La strada iniziava a salire e l’azzurro cupo orizzontale del mare iniziava ad occupare lo spazio del cielo.
Stai ascoltando l’aria che spinge sulla nuca, nella battaglia persa di raccogliere i capelli e riuscire a sembrare indifferente al contorno.

Serviranno un certo numero di parole, si infileranno al momento giusto, come perle coltivate, in un filo di orgoglio, tra piccoli nodi di dolori sottili.

Andrea Ferrato